Aprire un Bar

Aprire un Bar - Corriere del Bar
Aprire un Bar - Corriere del Bar

APRIRE UN BAR E LICENZE | MANAGEMENT

Se vuoi aprire un bar, c’è bisogno di alcuni requisiti indispensabili: avere maturato la maggiore età, avere concluso la scuola dell’obbligo, essere in possesso di un diploma che attesti la possibilità di somministrare alimenti e bevande (SAB nonchè Ex-Rec) riconosciuti dalla Regione o dalla Provincia (si ottiene attraverso la scuola alberghiera, oppure attraverso specifici corsi professionali con ad esempio Sportello Amico del Cittadino, nonché con un esame eseguito presso la Camera di Commercio).

Ormai le licenze non esistono più e le concessioni adesso sono appannaggio dei Sindaci comunali, che autorizzano le concessioni degli esercizi, a seconda se questi soddisfino determinati requisiti a livello normativo e strutturale. In ogni modo, per comodità, delle licenze sono rimaste le diciture, ed è per questo che si parla, come una volta, di: Licenza A, Licenza B, Licenza C e Licenza D.

Igiene e Servizio in Sala - Corriere del Bar
Igiene e Servizio in Sala – Corriere del Bar

La Licenza A è indirizzata ai ristoranti, con la quale si dà la possibilità di somministrare pasti e bevande, anche latte, alcolici e super alcolici (con volume alcolico sopra al 21%).

Con la Licenza B invece si finisce nel territorio dei bar, caffè, gelaterie, pasticcerie e simili attività. Con questa autorizzazione è possibile la somministrazione di bevande, compresi latte e alcolici, poi di dolciumi e prodotti facenti parte del ramo della pasticceria e della gelateria, nonché beni di consumo gastronomici. Con la Licenza C si hanno le stesse concessioni delle prime due licenze delle quali si è parlato, ma bisogna aggiungere la capacità di poter dare luogo ad attività d’intrattenimento e svago. Di questa categoria fanno parte: sale da ballo, sale gioco, locali notturni e anche gli stabilimenti balneari. Prima si è voluto specificare la possibilità di poter somministrare alcolici, proprio perché la Licenza D non lo prevede. Con questa concessione si possono fornire infatti soltanto bevande analcoliche, nonché latte, dolciumi e pasticceria.

Le autorizzazioni accordate hanno un decorso di 5 anni e vengono tacitamente rinnovate.